COOKIE
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei bottoni social.

Errore
  • Expected response code 200, got 403 Forbidden

    COOKIE
    Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
    Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei bottoni social.

    Forbidden

    Error 403

Untitled-1Elena Dal Prà è pedagogista e insegnante di massaggio infantile, oltre che mamma di due bambine. Scrive per il web aggiornando siti dedicati alla genitorialità e moderando forum di discussione.

 

 Per la casa Editrice il Leone Verde ha pubblicato il libro Via il pannolino! Come dare l’addio al pannolino in una prospettiva educativa etica ed ecologica.

 

Elena ha gentilmente accettato di rispondere a una serie di domande postele dalle mamme di NonSoloCiripà per risolvere alcuni dubbi e curiosità sulla delicata fase di "spannolinamento"... con i pannolini lavabili e non!

Una questione che interessa molti genitori attenti all'ambiente è se i pannolini lavabili siano effettivamente un'alternativa più ecologica dei pannolini monouso, oltre che più salutari per il bambino e più economici per la famiglia e la collettività.

Da un lato, i costi ambientali dei pannolini usa e getta sono risaputamente elevati, a causa del loro ciclo di produzione e di smaltimento, ma dall'altro lato è innegabile che anche i pannolini lavabili abbiano un impatto ambientale, dovuto in minima parte alla loro produzione e al loro smaltimento, e in grande parte al loro utilizzo, ossia ai ripetuti lavaggi.

La questione quindi è: gli impatti ambientali provocati dai pannolini lavabili sono veramente inferiori, oppure comparabili o addirittura superiori rispetto a quelli degli usa e getta?


Per tentare di rispondere a questa domanda, vengono solitamente riportati i risultati di una ricerca del 2008 effettuata dall'Agenzia per l'Ambiente del Regno Unito, che rappresenta la versione aggiornata di un'analoga ricerca del 2005. Il rapporto tecnico completo (37 pagg) si può liberamente scaricare dal Sito dell' Agenzia per l'Ambiente.

 

Una delle conclusioni della ricerca britannica, che è molto articolata e tiene in considerazioni diversi scenari, è che dal punto di vista delle emissioni equivalenti in CO2, i due sistemi sono comparabili (550 kg di CO2 emessi in 2,5 anni di utilizzo di pannolini usa e getta, 570 kg di CO2 emessi dall'utilizzo di lavabili per lo stesso periodo). Questo risultato viene sovente citato per affermare che non esiste un effettivo vantaggio ambientale nell'utilizzo dei pannolini lavabili.

Tuttavia, questa conclusione non è del tutto corretta se non si tiene conto di alcuni aspetti fondamentali:

- i risultati della ricerca britannica non sono in alcun modo applicabili alla realtà italiana, perché i due Paesi differiscono per svariate condizioni di base che hanno una forte influenza sul calcolo degli impatti.
Ad esempio, differiscono nel clima e quindi nelle abitudini di asciugatura, per lo più sul "filo" in Italia, per lo più elettrica nel Regno Unito, e differiscono per le tipologie di approvvigionamento energetico. Al momento, non ci risulta alcuno studio indipendente di valutazione del ciclo vitale dei diversi tipi di pannolino svolto in Italia.

- uno dei risultati principali dello studio britannico è che l'impatto ambientale dei lavabili dipende fortemente dallo scenario di utilizzo. E quindi, se è vero che lo scenario "base" usato per il confronto (che include lavaggi a 60° e utilizzo di asciugatrice elettrica) ha degli impatti comparabili ai pannolini usa e getta in termini di emissioni di CO2, è anche vero che lo scenario di "risparmio energetico" riduce l'impatto del 40%.
Lavare i pannolini con una macchina ad elevate prestazioni energetiche, a carico pieno, a basse temperature (es. 40°), e asciugarli su filo significa quindi ridurre significativamente le emissioni di CO2.

- la ricerca britannica assume un uguale tempo di utilizzo di pannolini (2,5 anni) nello scenario "usa e getta" e nello scenario "lavabili". Tuttavia è invece probabile che l'abbandono del pannolino avvenga mediamente prima nei bambini che utilizzano pannolini lavabili rispetto a bambini che utilizzano pannolini usa e getta. E questo fattore, non preso in considerazione dai ricercatori britannici, potrebbe ulteriormente spostare l'ago della bilancia in favore dei pannolini lavabili.

Lunedì, 06 Giugno 2011 12:14

SIPL 2011

 

Dal 16 al 22 Maggio 2011 si è tenuta la seconda edizione italiana della Settimana Internazionale del Pannolino Lavabile, promossa dal Gruppo NonSoloCiripà con il titolo “Scopri il Segreto!” (leggi qui il Comunicato stampa della SIPL 2011).

 

Quali sono state le adesioni ufficiali alla settimana?

Mercoledì, 27 Aprile 2011 17:16

CONCORSO: Scopri il segreto e raccontacelo!

GUARDA LE FOTO QUI!!

Anche nel 2011 il gruppo NonSoloCiripà promuoverà l’edizione italiana della Settimana Internazionale del Pannolino Lavabile, che si terrà dal 16 al 22 maggio 2011.
Per celebrare questa settimana stiamo organizzando numerose iniziative in tutta Italia, grazie alla rete di “ciripine” sul territorio  nazionale e sul web.
Il tema dell’edizione 2011 della SIPL è: SCOPRI IL SEGRETO! Già, perché l’esistenza dei pannolini lavabili quale alternativa agli usa & getta è quasi sconosciuta a molti genitori, oppure esistono ancora molte resistenze culturali (ereditate dalle vecchie generazioni) e molte perplessità igienico-sanitarie sul loro utilizzo.
La SIPL 2011 si propone proprio questo: permettere ai genitori di scoprire le virtù nascoste e i trucchi migliori per l’utilizzo dei lavabili. Scopri il segreto di quanto sia semplice gestirli nella vita quotidiana e “contagia” altri genitori!

 

button-concorsoLa prima iniziativa che Non Solo Ciripà lancia in occasione della SIPL 2011 è il concorso “SCOPRI IL SEGRETO...e RACCONTACELO!”.
Vi chiediamo di esprimere, attraverso l’arte della fotografia, del disegno, della parola o attraverso altra forma, la scoperta e l'incontro con i pannolini lavabili, in modo da far capire anche ai più scettici che i Pannolini lavabili non sono “un'antica usanza da mettere nel cassetto”, ma una nuova e moderna opportunità per i nostri bambini e per la società.
Per partecipare al concorso non è necessario essere genitori di bambini che utilizzano pannolini lavabili, basta aver scoperto questo mondo e aver provato ad avvicinarlo (nonni che vedono i pannolini lavabili sui loro nipotini, zie, amiche o anche solo curiosi che per caso si sono imbattuti nell'argomento)

 

Sarà possibile partecipare al concorso con due differenti modalità.

 

SU FACEBOOK:

Pubblicando la propria opera sulla pagina Facebook dell’Associazione http://www.facebook.com/pages/NonSoloCirip%C3%A0/327012372124 (saranno gli amministratori della pagina a spostare il materiale pervenuto in un apposito album su cui sarà possibile far esprimere agli amici una preferenza tramite il pulsante “mi PIace”)

 

VIA MAIL:

Inviando la propria opera via e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nell’oggetto: “Scopri il segreto e raccontacelo!– Concorso” e - indicando nel testo il proprio nome e cognome, il titolo dell'opera, un recapito e-mail al quale inviare eventuali comunicazioni relative al concorso stesso. e la seguente dicitura: “ho letto ed accetto le condizioni del regolamento contenuto nel bando di concorso pubblicato sul sito www.nonsolociripa.it”

 

Il lavoro più votato nella pagina del concorso su facebook vincerà un adesivo per l’auto che faccia sapere a tutti che “c’è un ciripino a bordo”. Il premio della giuria NonSoloCiripà sarà invece una sacca porta pannolini (wetbag). Gli organizzatori si riservano di aggiungere altri eventuali premi.

Pagina 4 di 5

Con il patrocinio morale di: